[Stampa questa pagina]

ROVERI Alberto

Panorama

Alberto Roveri nasce a Milano il 14 Ottobre del 1947.

Dopo essersi diplomato all'Istituto Tecnico Superiore si iscrive

all'Universita' Cattolica di Milano alla facolta' di Economia e Commercio. Nel 1971 si dedica completamente alla fotografia, privilegiando nello specifico il fotogiornalismo.

Per un anno dal 1971/1972 collabora attivamente con il settimanale ABC dove conosce Letizia Battaglia che all'epoca ricopriva il ruolo di inviato speciale e il fotografo Santi Caleca. Inizia cosi' il battesimo giornalistico.

Nel 1973 entra nello staff dei collaboratori dell'Agenzia fotogiornalistica DFP diretta da Aldo Bonasia.

Sono gli anni caldi (gli "anni di piombo") e Roveri documenta quotidianamente le tensioni sociali, gli scontri di piazza, ma anche il cambiamento profondo dei costumi che il paese sta attraversando. Le battaglie del divorzio e dell'aborto.

Le lotte femministe per l'emancipazione della donna. Le condizioni di lavoro degli operai nelle fabbriche. Ritrae anche i personaggi di spicco della politica e della cultura di quegli anni.

Nel Febbraio del 1975 alla morte del dittatore Franco è in Spagna. Viene arrestato e messo in una cella per mezza giornata per aver fotografato le carceri alla periferia di Madrid dove erano detenuti centinaia di oppositori del regime franchista.

Nei mesi di Giugno-Luglio e Agosto del 1976 risiede a Palermo per lavorare con lo staff dei fotografi del quotidiano "L'Ora" (tra i quali ritrova Letizia Battaglia e Santi Caleca) realizzando cosi' una importante esperienza fotogiornalistica nel profondo sud dell'Italia.

Dal 1978 al 1983 collabora individualmente con diverse testate giornalistiche : Espresso - Panorama - Europeo - Due Piu'- Famiglia Cristiana - Prima Comunicazione - Starbene realizzando anche alcune copertine.

Nel Giugno del 1983 viene assunto con contratto giornalistico in esclusiva dal settimanale Panorama della Mondadori, di cui a tutt'oggi fa parte.

In venti anni di impegno ha realizzato quasi 300 servizi speciali. Tra i più significativi :

1983 - Viaggio del papa Giovanni Paolo II in Polonia.

1985 - Libano. nella capitale Beirut in mezzo alle varie fazioni che si contendevano il territorio e le forze di interposizione dell'Onu.

1987 - Burkina Fasu (Africa Orientale) ai confini del Sahel per testimoniare

l'inizio del processo di desertificazione in quella nazione.

1988 - Mosca. Il forum mondiale promosso dal presidente Gorbaciov a tutti i paesi occidentali dando così il via alla famosa glasnost.

1989 - Berlino, il crollo del muro.

1997 - Kosovo. Il primo reportage in quella terra pochi mesi prima dello scoppio del conflitto tra l'esercito serbo e le forze ribelli albanesi dell'UCK.

Alberto Roveri

cell. 335-7788976

e-mail : alberto.roveri@mondadori.it

[Stampa questa pagina]